Romanzo nel West


Romanzo nel West
A cassetta con il vecchio e scatenato Dave alle briglie della diligenza, si è seduto il giovane Rocklin diretto a Santa Inez dove ha ottenuto un ingaggio nel ranch dei Cardell come assistente. A bordo la signorina Clara Cardell in compagnia dell'arcigna zia Elizabeth Martin che la ammonisce di continuo circa la sua condotta sconveniente nel guardare quell'uomo seduto col conducente. Dave che è tipo scorbutico e solito ad alzare il gomito, mal sopporta i richiami della vegliarda ad una guida più sobria e d'accordo col compare seduto a fianco a lui, lancia i cavalli a tutta velocità anche lungo piste impervie per far sobbalzare le passeggere. Giunti a destino il giovane Rocklin scopre che il suo datore di lavoro è stato ucciso con un colpo alla schiena e la signorina Clara è ora la proprietaria, per cui vista anche la ritrosia della vecchia zia ad assumerlo, nonostante le insistenze della ragazza, Rocklin accetta le offerte della bella Arly Harolday che gestisce col patrigno un altro florido ranch della zona e Rocklin è il tipo giusto per contrastare i continui furti di bestiame. Oltre a maneggiare bene la pistola possiede anche due pugni la cui pesantezza risulta indigesta ai più. Senza contare che quell'uomo sembra anche il tipo giusto per domare la bella Arleta una vera e propria amazzone senza paura. Ma a contrastarle i piani amorosi c'è la altrettanto bella e dolce Clara, l'esatto opposto suo, che sembra aver fatto breccia sul quell'omone di poche parole e molti fatti. Un castigamatti come lo chiama il suo ormai amicone Dave che gli tiene bordone nelle sue imprese contro i prepotenti della zona. Scopre infatti un losco intrigo che vede al vertice il giudice Garvey e il patrigno di Arleta, uniti per prendersi le terre dei vicini. Il vecchio Cardell che amava giocare era stato truffato con carte truccate e quindi ucciso quando questi voleva denunciare il fatto al giudice di contea. Nelle carte si scopre anche che Rocklin era erede diretto dei Cardell e quindi legalmente in diritto di impossessarsi del ranch in luogo di Clara che a quel punto era una sua cuginetta. Sventati alcuni tentativi di eliminarlo, Rocklin passa al contrattacco e sistemate le cose con i cattivi e salutata sua cugina con la antipatica zia, è giunto per lui il momento di abbracciare la fremente Arleta, che ha creduto in lui aiutandolo contro il suo perfido patrigno, desiderosa di unirsi a quell'uomo che le ha fatto conoscere il vero amore.
Gran bel western con il Duca sugli standard a lui consoni compresi ovviamente cazzotti terrificanti capaci di abbattere un bue. Con lui due belle fanciulle a dare il giusto contributo di sentimento voluto dal pubblico femminile e una divertente spalla in quel 'Gabby' Hayes dal quale presumo abbiano tratto il loro Doppio Rhum quelli della EsseGessE. Per ultimo, ma non ultimo come si dice, Ward Bond un altro grande partner del Duca in tanti western è qui in veste di cattivo e da quel bravissimo attore che era non gli riesce difficile recitarne la parte. Alleluja ho concluso.


Tall in the Saddle
Stati Uniti 1944
Regia: Edwin L. Marin
Musiche Roy Webb
con
John Wayne: Rocklin
Ella Raines: Arly 'Arleta' Harolday
Ward Bond: giudice Robert Garvey
George 'Gabby' Hayes: Dave
Audrey Long: Clara Cardell
Elisabeth Risdon: Miss Elizabeth Martin
Donald Douglas: Harolday
Paul Fix: Bob Clews
Russell Wade: Clint Harolday
Emory Parnell: sceriffo Jackson
Raymond Hatton: Zeke
Harry Woods: George Clews
non accreditati
Russell Simpson: Pat Foster
Frank Puglia: Talo
Ben Johnson

Commenti

  1. il titolo giusto è quello originale ed è il quadro descrittivo perfetto per il Duca .. ritto in sella .. fenomenale

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

La spada normanna

James Bond 007 - Casino Royale

Ferragosto in bikini

I bucanieri