Lo straniero della valle oscura - The Dark Valley

Lo straniero della valle oscura - The Dark Valley
In un remoto villaggio di montagna giunge il misterioso Greider che chiede di essere ospitato per i tre mesi invernali. I Brenner che rappresentano la legge in quel posto dimenticato e sconosciuto ai più, non gradiscono estranei nella loro comunità ma visto il motivo per cui quell'uomo chiede di fermarsi e dietro pagamento di una discreta somma di denaro lo accettano e fanno accomodare nella casa  di una vedova che vive con sua figlia e che si occuperanno di lui. Lui è un fotografo ed attira la curiosità della giovane Luzi attratta dalle storie sugli indiani e che spera di poter vedere se ha portato con sé delle foto. Greider è a sua volta taciturno e in perfetta sintonia con il gelido ambiente che lo circonda sia come clima che come gente in un villaggio che sembra privo di calore umano. Il motivo è ben presto chiaro ed è dovuto al rigore imposto dai Brenner col vecchio patriarca, ora infermo a letto, che in cambio di protezione su tutti ha esercitato negli anni forme di potere dispotico e medievale imponendo alle giovani una sorta di diritto di prima notte, il famigerato e feudale jus primae noctis. Chi si oppone fa una bruttissima fine visto che i Brenner sono gli unici autorizzati a portare armi in quella remota valle distante dal mondo normale centinaia di chilometri e altrettanti anni. Ma quando tocca a Luzi, che vanamente tenta di ribellarsi col suo giovane e prossimo sposo, ecco scatenarsi la rabbia di quel misterioso straniero da poco giunto in comunità. Sorprendendo tutti con un micidiale winchester che aveva nascosto tra le sue cose, Greider uccide ad uno ad uno i fratelli Brenner per chiudere i conti alla fine col vecchio nel suo letto di malattia. Poco importa se era il suo vero padre e ricordava perfettamente quella donna che aveva osato ribellarsi al suo volere un tempo. Il marito crocifisso e lasciato li a marcire mentre lei violentata ripetutamente e lasciata morire. Vendetta era stata fatta ma solo Luzi e il suo giovane sposo gli erano grati al contrario di quasi tutti gli altri abitanti che lo volevano lontano da quel posto. D'altronde il vecchio Brenner aveva seminato dappertutto in quei luoghi e la sua malvagità aveva da tempo pervaso tutto l'ambiente. Greider si voltò una sola volta verso Luzi e poi a cavallo lentamente si dileguò tra le nebbie del mattino.
Girato in Val Senales nel Trentino-Alto Adige, è un discreto e inconsueto esempio di western tedesco anche se la trama aggiunge poco o niente a temi già ampiamente trattati sul grande schermo. Resta la bellezza dei paesaggi con i loro scenari naturali e tutta la buona volontà degli interpreti ai quali una recitazione dignitosa fa meritare la sufficienza piena. Bocciata invece Sky con questo ennesimo esempio di PRIME VISIONI pubblicizzate di continuo come preziosa esclusiva della casa offerta ogni sera ai propri abbonati.


Das finstere Tal
Austria, Germania 2014
Regia: Andreas Prochaska
Musiche  Matthias Weber
con
Sam Riley : Greider
Paula Beer : Luzi
Tobias Moretti : Hans Brenner
Helmuth Häusler : Hubert Brenner
Martin Leutgeb : Otto Brenner
Johannes Nikolussi : Rudolf Brenner
Clemens Schick : Luis Brenner
Florian Brückner : Edi Brenner
Hans-Michael Rehberg : Brenner
Erwin Steinhauer : Breiser
Heinz Ollesch: Schmied
Franz Xaver Brückner: Franz
Xenia Assenza: Maria

Commenti

  1. Birraio spinatore2 luglio 2017 13:53

    Moretti è meglio come birraio

    RispondiElimina

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Il grande colpo di Surcouf

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

L'oro di Mackenna

Solo per vendetta