Il mostro della laguna nera


U na spedizione paleontologica guidata dal Dr. Matos si imbatte lungo il Rio delle Amazzoni in un inesplorato ramo del fiume che a detta dei suoi due accompagnatori locali, culmina in una laguna. Qui rinviene l'arto di una strana creatura e decide di tornare alla base per analizzarla con strumenti di precisione atti a datarne l'età, oltre naturalmente a cercare di capire di che animale possa trattarsi. Per avere maggiori dettagli si rende necessario tornare sul posto e stavolta accompagnati da due giovani e brillanti scienziati, David Reed, biologo marino e un tempo allievo del professore e la sua assistente  nonché fidanzata Kay Lawrence. La spedizione è stavolta finanziata dal ricco  Mark Williams che è desideroso di legare il suo nome a quella che potrebbe essere la scoperta del secolo. A bordo della motobarca Rita del Capitan Lucas i nostri risalgono il fiume fino al campo lasciato dal professore dove scoprono con orrore che i due assistenti locali sono stati brutalmente uccisi. La foresta è piena di animali feroci, ma i due erano esperti e sembra impossibile che si siano fatti sorprendere. Non resta che entrare nella laguna per cercare altri pezzi mancanti della creatura e completare la missione. Ma qui con grande sorpresa di tutti finiranno per trovarne una in carne, squame ed ossa, uno strano essere per metà uomo e per metà pesce dalla forza incredibile e in grado di restare a lungo in acqua in quanto munito di branchie e con artigli affilatissimi capaci di dilaniare qualsiasi preda. Reed e Mark entrambi sub e molto coraggiosi cercano di riprenderlo con telecamere subacquee il primo e di ucciderlo il secondo con micidiali fiocine sparate da un fucile ad aria compressa. I due metodi contrapposti, con quello scientifico di Reed atto a studiare e preservare la creatura al contrario dell'altro puramente economico e volto a mostrare come trofeo una insolita preda alla platea mediatica mondiale, finiscono per portare ai ferri corti i due e a innervosire la creatura ferita da un arpione di Mark. Questa dapprima blocca la motobarca nella laguna sbarrandole la via di uscita con alberi e poi rapisce con un colpo di mano la ragazza dopo un violento scontro subacqueo nel quale Mark perde la vita. David insegue il mostro in una caverna sotterranea e libera Kay alla quale tuttavia non era stato fatto alcun male, poi con l'aiuto degli altri dell'equipaggio la creatura viene crivellata di colpi e si inabissa senza vita sul fondo oscuro della laguna. Ma è morta davvero?
Piccolo gioiello del horror americano anni '50 diventato un cult e che nelle sale all'aperto di quegli anni sapeva dare la giusta dose di brividi e quindi di agognata frescura nelle calde serate estive. Molto buone le riprese subacquee e ben studiato il costume del mostro nel quale si muove con agilità sorprendente Ricou Browning in acqua, sostituito sul set dall’altro stuntman Ben Chapman.


Creature from the Black Lagoon
Stati Uniti 1954
Regia: Jack Arnold
Musiche Joseph Gershenson
con
Richard Carlson: David Reed
Julie Adams: Kay Lawrence
Sydney Mason: Dr. Matos
Richard Denning: Mark Williams
Antonio Moreno: Carl Maia
Nestor Paiva: Capitan Lucas
Whit Bissell: Dr. Thompson
Bernie Gozier: Zee
Henry A. Escalante: Chico
Perry Lopez: Tomas
Rodd Redwing: Luis

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Il grande colpo di Surcouf

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

L'oro di Mackenna

Solo per vendetta