I corvi ti scaveranno la fossa



I corvi ti scaveranno la fossa
S tanchi dei continui assalti ai loro trasporti, quelli della Wells & Fargo ottengono dal governo di difendersi organizzando un proprio corpo di agenti muniti di stella e con carta bianca nel cacciare e combattere il banditismo ormai diffusosi a macchia d'olio e alimentato dai tanti reduci e sbandati all'indomani della Guerra Civile. Alcuni, tra gli assunti, sono cacciatori di taglie o semplici pistoleri dalle brusche maniere e in gran parte non diversi da quelli a cui danno la caccia. Jeff Sullivan è uno di questi ma al contrario dei colleghi ama muoversi per proprio conto e con un solo e preciso obiettivo, quello di assicurarsi Dan Barker. Questi è detenuto in un campo di lavoro e Jeff lo libera pagandone la cauzione ma Dan per tutta risposta, fingendosi moribondo, durante il trasporto si libera e lo lascia in mezzo al deserto. Raggiunge quindi il suo vecchio socio in affari Donovan e gli intima di pagargli la sua parte prima di squagliarsela. Ma stavolta ha alle costole Pancho Corrales un altro agente della Fargo, con i suoi scagnozzi, allertato dal suo socio, che lo cattura e inizia a torturarlo per carpirgli il nascondiglio di suo fratello Kovac, il più temuto e ricercato a peso d'oro da quelli della compagnia. Per sua fortuna ecco spuntare di nuovo Jeff a liberarlo e caricarlo malconcio su di un cavallo. Furente Pancho Corrales si butta al loro inseguimento e stanco ed affamato arriva in un ranch isolato dove dopo essersi rifocillato con i suoi scopre che una ragazza si era nascosta nel fienile. Uno dei suoi vorrebbe approfittarne ma ecco arrivare il suo vecchio padre e nel tentativo di aiutarla viene ucciso dagli uomini di Corrales che subito dopo si mettono di nuovo in cammino. Arriva poco dopo Jeff che dall'alto ha visto tutto e calma la ragazza impaurita pregandola di prendersi cura del ferito mentre lui seppellisce il vecchio. Lei, Susan, è colpita da quel giovane prigioniero malconcio e lo accudisce con amore al punto che in pochi giorni Dan è di nuovo guarito e Jeff si è accorto che tra i due è nato un sentimento. Di nuovo in marcia vengono sorpresi da Corrales ma riescono a respingerlo eliminando i suoi uomini, poi Susan ferisce Jeff e libera Dan lasciando i due legati. Dan si reca allora da suo fratello nel suo rifugio sui monti ma non intende più seguirlo nelle sue scorribande e vorrebbe vivere con Susan in quel posto che era un tempo la loro casa. Ma Kovac ha già pronto un piano per svaligiare la banca di Lost Valley e con i suoi uomini parte appena in tempo per scappare da Jeff e uno sceriffo che li hanno raggiunti. Dan deve seguirlo implorato vanamente da Susan di restare. Jeff promette alla donna che non ha niente contro Dan e che il suo vero obiettivo è suo fratello e si butta al loro inseguimento. Nel paese c'è anche Corrales con i suoi uomini e inizia subito una sparatoria che vede ben presto decimate entrambe le fazioni. Jeff sorprende Kovac nella stalla dove si era asserragliato e lo uccide mentre Dan suo fratello è ferito a terra esanime ma ancora vivo dopo l'iniziale sparatoria. Jeff è d'accordo nel lasciare Kovac a Corrales per riscuotere la taglia ma l'uomo vuole anche suo fratello costringendo Jeff a sparargli prima che questi potesse farlo a tradimento come suo solito. Caricato su di un carro Dan lo porta da Susan che lo curerà di nuovo per poi vivere insieme finalmente in pace in quella casa. Jeff, un tempo sceriffo,  aveva un conto aperto col crudele Kovac e per questo aveva preso Dan nella speranza di rintracciarlo e vendicarsi della morte di sua moglie uccisa in maniera efferata da Kovac al quale aveva disperatamente cercato di resistere durante un tentativo di violenza carnale.
Juan Bosch con lo pseudo verosimile americanizzato di John Wood, dirige con mestiere questo discreto western italo-spagnolo con un buon cast parimenti diviso tra i due paesi e, udite udite, Raf Baldassarre, una vita da scagnozzo nei panni di uno sceriffo. Roba da non crederci.

I corvi ti scaveranno la fossa

I corvi ti scaveranno la fossa
Italia, Spagna 1972
Regia: Juan Bosch (accreditato John Wood)
Musiche Bruno Nicolaicon

Craig Hill: Jeff Sullivan
Fernando Sancho: Pancho Corrales
Ángel Aranda: Dan Barker
Maria Pia Conte: Susan
Ivano Staccioli: Avvocato Donovan
Frank Braña: Glenn Kovac (accreditato Frank Brana)
Dominique Boschero: Myrna
Raf Baldassarre: Sceriffo di Silver Town
Joaquín Díaz: Ted Salomon (as Joaquin Dia)
Carlos Ronda: Sceriffo di Lost Valley
Antonio Molino Rojo: El Rojo
Juan Torres: Manuel
Gaspar 'Indio' González: scagnozzo

Commenti

Posta un commento

i vostri commenti sono molto apprezzati

Top Five della settimana

400 giorni - Simulazione spazio

James Bond 007 - Casino Royale

Ferragosto in bikini

Quelle sporche anime dannate

I bucanieri