La cavalcata dei diavoli rossi


La cavalcata dei diavoli rossi
U na banda di Utes semina il terrore in tutta la contea di Coconino. Guidata da un fantomatico e mascherato capo bianco che si fa chiamare Guardia del Corpo ha assaltato il ranch di Tex McCloud, uccidendo tutti i suoi cowboys e rubando il bestiame. Lui stesso si è salvato a stento ed ora vuole vendicarsi del danno iniziando subito le ricerche. Purtroppo le tracce si perdono sul terreno roccioso nel quale si è diretta la banda col bestiame e Tex in paese si scontra con i militari del Tenente Tom Blaine che a suo dire avrebbero dovuto da tempo catturare quel bandito e ripulire la zona dalla sua banda di indiani. Non è facile e loro stanno facendo quanto di meglio per presidiare un'area molto vasta, al che Tex per provocarli scommette che sarà proprio lui che catturerà il bandito piuttosto che i militari  per i quali il Tenentino accetta la sfida mettendo sul piatto la paga di un'intera annata. Tex dal canto suo non avendo più il becco di un quattrino viene spalleggiato da Carolina, avvenente cantante del saloon che si offre di coprire la sua quota a patto che lui le faccia il favore di costringere Nora Logan, a forzare il suo fidanzato Lucky Lee a pagarle un vecchio debito. Lei è in procinto di partire alla volta di Fort Savage per raggiungerlo e sposarsi ma fa anche breccia nel cuore di Tex che si rifiuta di aiutare la cantante. Anzi protegge la ragazza dagli attacchi di altri due scagnozzi mandati da Carolina in albergo prima e lungo il tragitto della diligenza poi. In entrambe le occasioni Tex sventa gli agguati proteggendo Nora che lo presenta al suo fidanzato Lucky per ricompensarlo. Ma quando questi, dopo che Tex ha chiesto delle armi per continuare la sua caccia, gli offre un winchester che gli apparteneva ed era appeso al caminetto della sua fattoria finita distrutta dagli Utes, ecco che inizia a sospettare dell'uomo. Nora ha avuto i suoi genitori sterminati dalla banda ed era stata rapita per poi essere liberata con il riscatto pagato da Lucky per cui le era grata da allora ed aveva accettato di sposarlo per la sua bontà d'animo. Ma Lucky Lee, pressato da Tex e dal Tenente, ben presto si scopre essere Guardia del Corpo e nonostante cerchi di attirarli tutti in un tranello, finirà ucciso da Turquoise, una giovane Ute resa folle dalla gelosia per la scelta dell'uomo di voler sposare la donna bianca invece di lei. Nessuno dei due ha vinto perciò la scommessa ma almeno Tex ha trovato l'amore per la raggiante Nora.
Discreto western che si guadagna il tempo di una visione non foss'altro per gli esterni straordinari nei quali ambienta la vicenda che vanno da Camp Verde a Red Rock in Arizona per concludersi nel suggestivo pueblo di Montezuma's Castle, finale che da solo vale il prezzo del biglietto come suol dirsi.

La cavalcata dei diavoli rossi

Flaming Feather
Stati Uniti 1952
Regia: Ray Enright
Musiche Paul Sawtell
con
Sterling Hayden: Tex McCloud
Forrest Tucker: Tenente Tom Blaine
Arleen Whelan: Carolina
Victor Jory: Lucky Lee
Edgar Buchanan: sergente O'Rourke
Barbara Rush: Nora Logan
George Cleveland: Doc Fallon
Richard Arlen: Showdown Calhoun
Ian McDonald: Tombstone Jack
Carol Thurston: Turquoise
Don Dunning: agente Condon
Nacho Galindo: Jose
Bryan 'Slim' Hightower: Black Cloud
Ethan Laidlaw: Ed Poke
Donald Kerr: Jubal
Ray Teal: sceriffo della contea di Coconino
Larry McGrath: barista
Frank Lackteen: Hopi Joe
Bob Kortman: Lafe

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

Il grande colpo di Surcouf

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

L'oro di Mackenna

Solo per vendetta