The Nice Guys


The Nice Guys
H olland March, investigatore privato a Los Angeles, dopo la morte di sua moglie vive con figlioletta Holly in un appartamento in affitto, piuttosto depresso e dedito all'alcool, quando a risollevare le sue finanze arriva la Signora Glenn a proporgli un caso in apparenza incredibile se non impossibile. La donna sostiene di aver visto sua nipote Misty Mountains, nota pornostar morta in un incidente d'auto due giorni prima, viva e vegeta nel suo appartamento. Lei sostiene di averla vista guardando dalla strada verso una finestra della sua casa. Per Holland non è nemmeno il caso di starla ad ascoltare ma qualche bigliettone verde lo mette sulle tracce di una ragazza, Amelia, che potrebbe avere a che fare in qualche modo con la pornostar deceduta. Ma viene raggiunto a casa sua da un corpulento individuo, Jackson Healy, che lo picchia per dissuaderlo dal cercare quella ragazza. Gli frattura persino un polso nella colluttazione salvo poi giorni dopo ricontattarlo per cercare insieme quella ragazza, dopo che a sua volta ha ricevuta in casa la visita di due brutti ceffi anch'essi sulle tracce della giovane. Al capo dei due, è esplosa una bomboletta di vernice indelebile in volto e lo chiama perciò Blu Face, mentre l'altro è conosciuto come "il vecchio". Fatta la pace i due si mettono alla ricerca della ragazza e la pista li conduce a sua madre, Judith Kutner, alto funzionario del Dipartimento di Giustizia che a sua volta li prega, pagandoli bene, di trovare e mettere in salvo sua figlia ritenuta bisognosa di cure in quanto paranoica. In realtà la ragazza ha girato un film porno, o d'avanguardia come le è stato spiegato, e sia il suo partner che il regista produttore sono morti e la pellicola è attivamente ricercata. Per Amelia in tutto questo c'è lo zampino di sua madre e il film che ha girato: "La mia auto ti piace, bambolone?" è in realtà una denuncia dell'accordo che sua madre aveva fatto sottobanco con le case automobilistiche di Detroit fingendo di perseguirle per le emissioni di scarico delle loro vetture. La donna infatti vuole rintracciare sua figlia proprio per eliminarla, avendo già tolto di mezzo gli altri che avevano preso parte al film. I nostri, aiutati anche dalla giovanissima e intraprendente Holly, tredicenne ma molto più sveglia del padre, riescono ad eliminare Blu Face e spaventare a morte il suo compare che decide di lasciare per sempre la zona e mai più farsi rivedere. Ma ecco l'ultima carta giocata dalla perfida Judith e che consiste nel mettere in campo uno dei killer professionisti più pericolosi in circolazione: John Boy. Questi seppur aiutato dalla fortura, riesce ad ammazzare la giovane Amelia ma rischia di finire strozzato a mani nude da Jackson se non intervenisse la piccola Holly a imporgli di non ammazzarlo con un perentorio "se no non parlerò più con te!". Deve così la vita a una ragazzina anche se quella che gli resta davanti la passerà in carcere. Più difficile dimostrare la colpevolezza di Judith che nel faccia a faccia con i due spiega che tutto quello che ha fatto è per il bene del paese in quanto la forza industriale di Detroit è vitale per l'economia dell'intera nazione. Ai nostri, sperimentata l'efficacia del loro sodalizio, non resta che fare società per davvero e stampare i primi volantini pubblicitari che li raffigura entrambi spiegando chiaramente di essere in grado di risolvere ogni caso. Ah, la signora Glenn aveva per davvero visto sua nipote Misty ma era proiettata in un muro dell'appartamento da chi probabilmente stava guardando il suo film, e la donna, debole di vista, l'aveva scambiata per una persona in carne e ossa. Capita!
A metà strada tra la commedia e il thriller, con uan buona ricostruzione delle atmosfere degli anni '70, rese davvero alla perfezione. La coppia di strampalati detective funziona specie quando si aggiunge a loro ed entra in scena la ragazzina terribile, una tredicenne che sa già tutto della vita e che non si meraviglia di niente nonostante la sua giovane età. Angourie Rice, un portento! Segnatevelo.

The Nice Guys
Stati Uniti 2016
Regia: Shane Black
Musiche David Buckley, John Ottman
con
Russell Crowe: Jackson Healy
Ryan Gosling: Holland March
Angourie Rice: Holly March
Matt Bomer: John Boy
Margaret Qualley: Amelia Kutner
Kim Basinger: Judith Kutner
Beau Knapp: Blue Face
Keith David: "Vecchio" scagnozzo di Blue Face
Yaya DaCosta: Tally
Murielle Telio: Misty Mountains
Lois Smith: Mrs Glenn
Ty Simpkins: Bobby
Jack Kilmer: Chet
Hannibal Buress: Il bombo
Milo Wesley: Pornocchio
Yvonne Zima: Pornoattrice
Gil Gerard: Bergen Paulsen
Daisy Tahan: Jessica

Commenti

Post popolari in questo blog

400 giorni - Simulazione spazio

I Vichinghi (2014)

Don Camillo e Peppone - la saga - (1952 - 1965)

Il grande colpo di Surcouf

Servizio in camera