Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2015

Totò lascia o raddoppia?

Immagine
Gagliardo della Forcoletta deiPrati di Castel Rotondo è un nobile decaduto che vive in una pensione, anche se arretrato di un anno di pigione, e il rimanente tempo della giornata all'ippodromo, dove si arrangia fornendo indicazioni a scommettitori sprovveduti su cavalli possibili vincenti in cambio di una provvigione che non può mancare, visto che consiglia un cavallo diverso a ognuno in modo da azzeccarne almeno uno. Ovviamente deve guardarsi ogni volta da quegli sprovveduti che hanno perso la puntata. Ma questo fa parte del rischio e poi c'è sempre il fido maggiordomo Camillo a fornire la faccia per eventuali ceffoni di gente arrabbiata, oltre naturalmente a quelli che il duca gli rifila giornalmente, stanco delle sue pretese di vitto e stipendio mai soddisfatte dal suo spiantato padrone. Tra i truffati si imbatte nel pericoloso Nick Molise, un gangster italo-americano di Chicago, che vuol fargliela pagare, senza contare che un notaio gli ha notificato la morte di una sua ex…

Buonanotte... avvocato!

Immagine
Alberto, grande oratore ma mediocre avvocato, è sposato con Clara, una donna dedita a pellegrinaggi con le Dame di Carità con le quali è impegnata in opere a favore dei più bisognosi. Lui approfitta delle sue assenze per darsi alla bella vita nei locali notturni con donne compiacenti e sempre in compagnia del suo amico e collega Vittorio. Proprio durante una di queste, mentre si accinge a raggiungere il suo amico in un locale, gli piomba in casa una donna avvenente che cerca riparo perché inseguita da suo marito che è molto geloso. Non ha nemmeno il tempo per capire la situazione che arriva alla porta anche Franco, marito della donna, che con fare minaccioso si mette a rovistare in casa sua, fortunatamente senza scoprire sua moglie. Così, scampato il pericolo momentaneamente, la donna, Bianca Maria, racconta di essere l'inquilina del piano di sopra e che è tormentata da un marito con continue scenate di gelosia al punto da esserne ormai ossessionata. Alberto confidando in quella c…

La valle dell'eco tonante

Immagine
P er raggiungere la loro terra promessa, i Gamaly guidati da Selina, debbono attraversare l'infida e pericolosa Valle dell'Eco tonante, tra le cui gole di accesso i sinistri Uomini Eco emettono assordanti rumori in grado di far precipitare massi sui malcapitati oltre che farli impazzire rompendo loro i timpani. Come non bastasse, la fertile Valle dei Pascoli Verdi fa gola anche alla perfida Farida che con il crudele Masura a capo dei suoi soldati, attacca i Gamaly ormai sbandati e ridotti allo stremo. Non resta che rivolgersi al vecchio saggio Manata che consapevole delle loro sofferenze invoca gli Dei affinché mandino l'uomo in grado di aiutarli e portarli alla meta promessa. Maciste è l'eroe dalla forza straordinaria e che si materializza davanti ai loro occhi increduli. Sarà lui da adesso a occuparsi di loro e difenderli dagli attacchi di Masura, che dopo le prime batoste organizza un piano per catturare Maciste e che ha successo quando costui cerca di liberare Seli…

Letto a tre piazze

Immagine
Antonio Di Cosimo, dato prima per disperso e successivamente morto in Russia, torna nella sua casa dopo 20 anni e trova sua moglie Amalia che nel frattempo ha sposato un altro uomo. Grandissimo è lo stupore, anche perché la coppia sta festeggiando in casa il loro decimo anniversario di nozze con amici e il premuroso, affettuoso, affabile Peppino Castagnano, professore di Lettere e nuovo marito di Amalia, non vuol saperne di farsi da parte per far posto a quel coso lì, a quel bestio puzzolente che ha due copertoni d'auto al posto delle scarpe. Eh già, il nostro eroe, creduto morto, è tornato a piedi dalla Russia attraversando anche la Germania e ora vuole ciò che gli appartiene. Sulle prime la legge sembra essere dalla sua ma Don Ignazio fa notare che non avendo consumato il matrimonio a causa della brusca partenza per le armi, la Sacra Rota potrebbe annullare il matrimonio in quanto "rato ma non consumato" appunto e solo la volontà della donna può far pendere la bilancia…

Gringo, getta il fucile!

Immagine
Dan Casey è appena giunto a Guainas e deve subito vedersela con gli scagnozzi di Villarda che tuttavia riesce ad ammansire prima di trovare alloggio nella locale locanda. Ortega Villarda nelle vesti di Delegato del Governo tiene in pugno una situazione, che si va facendo sempre più difficile a causa dei rivoluzionari guidati da Lobo. Dan che si fa chiamare O'Hara, induce Villarda a crederlo figlio del vecchio O'Hara, creduto morto in giro dopo essere stato torturato da lui per farsi confessare il luogo dove ha nascosto un favoloso tesoro in smeraldi, trovati in una misteriosa miniera della zona. Ma il vecchio non parla e non è morto, bensì rinchiuso nella famigerata prigione di Santa Margherita da dove è impossibile evadere ed anche avvicinarsi, a causa della palude infestata da serpenti e pericoli di ogni genere. Ma che ci vuole a Dan a rubare l'elicottero che porta i rifornimenti in prigione e a far salire il vecchio O'Hara? Niente! Ha un salvacondotto dello stesso V…

Lockout

Immagine
Snow, ex agente della CIA è stato condannato per un crimine di cui non è colpevole. Non ha ucciso un suo collega, come sembra inchiodarlo una parziale registrazione video e una diretta testimonianza di Scott Langral capo dei servizi segreti. Tutt'altro, lui ha preso una valigetta che l'uomo ucciso gli ha consegnato per non farla cadere in mani nemiche. Una sporca faccenda di spionaggio, che subito dopo lo ha visto inseguito e catturato dalle forze speciali, non prima però di aver lanciato la valigetta a Mace, un suo amico, che l'ha messa al sicuro in un deposito bagagli della metro di Union Station. Visto che siamo nel 2079, Snow viene condannato a un lungo periodo di detenzione nel carcere di massima sicurezza MS1 che orbita attorno alla Terra. In quel carcere sta per attraccare una navetta con a bordo Emilie Warnock, figlia del Presidente degli Stati Uniti, in visita in quel luogo per constatare le condizioni di vita dei prigionieri che vengono in gran parte mantenuti in…