Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2015

Il mattatore

Immagine
Gerardo Latini, chiamato da tutti "l'artista" passa con disinvoltura dai palcoscenici del varietà, con sempre minor successo di pubblico, a truffe in giro per Roma, grazie a indubbie qualità recitative che gli consentono di indossare con disinvoltura gli abiti del personaggio scelto per il colpo. Si è fatto qualche mese in galera dove ha incontrato Chinotto col quale, una volta fuori da vita a un sodalizio truffaldino che rende abbastanza bene e che gli consente di prendersi la rivincita su di un altro ladro, il raffinato Lallo Cortina, che gli aveva cagionato il carcere. Gli "affari" vanno bene e Gerardo molla per un attimo Chinotto e strappa dalle grinfie di Lallo la bella Elena, bravissima spalla, mettendola in società al 35%. Chinotto non se la prende, anzi con la moglie e la nutrita figliolanza, approfitta del successo di Gerardo per farsi credere nuovamente carcerato e quindi toccare il cuore dell'uomo che ogni mese si reca dalla sua famiglia per il c…

Tre sul divano

Immagine
Christopher Pride ha appena appreso dall'ambasciatore francese di aver vinto un premio in denaro e un soggiorno spesato in Francia dove è stato scelto per realizzare l'affresco del nuovo palazzo del governo. E' l'occasione per partire con la sua fidanzata Elizabeth e sposarsi finalmente, approfittando dell'occasione romantica che Parigi offre loro. Ma lei è psichiatra ed ha in cura tre ragazze con gravi problemi a relazionarsi col sesso maschile e la notizia della sua partenza le getta in un profondo sconforto, tale che la dottoressa, fedele al giuramento fatto abbracciando la professione medica, non se la sente  di abbandonarle per così lungo tempo. Il tutto ovviamente in conflitto con le aspettative di Chris che si vede costretto ad affogare il proprio dispiacere nei Martini. Nemmeno il collega medico Benjamin Mizer riesce a convincere Elizabeth dal proponimento preso, che se da un lato scontenta Chris e lei ovviamente che lo ama, dall'altro le impedisce di a…

Roma Creative Contest V edizione

Immagine
Roma Creative Contest
International Short Film Festival
V edizione
Roma, Teatro Vittoria, MAXXI e Città dell’Altra Economia
13, 19, 20, 25, 27 settembre e 4 ottobre 2015
Scade il 30 luglio il bando per il concorso internazionale di cortometraggi, le novità della sezione VeryShortSection  e del Contest di sceneggiatura per il festival realizzato da giovani under 30 con Giuseppe Tornatore come Presidente Onorario
Scade il prossimo 30 luglio il bando del Roma Creative Contest, concorso internazionale di cortometraggi giunto alla sua quinta edizione, che si terrà in numerose location a Roma, il 13, 20, 27 settembre e 4 ottobre 2015 presso il Teatro Vittoria, il 19 settembre presso il MAXXI – Museo nazionale delle Arti del XXI secolo e il 25 settembre presso la Città dell’Altra Economia, con il regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore come Presidente onorario e la direzione artistica di Brando Bartoleschi, Lorenzo Di Nola e Raffaele Inno. Tra gli eventi extra del festival, il Roma Creative Party,…

The Interview

Immagine
Skylark Tonight, popolare talk show della TV americana ha raggiunto la sua millesima puntata segnando un successo incredibile. Dave Skylark, conduttore della trasmissione, ha appena messo a segno un altro dei suoi sensazionali scoop, portando alla luce i gusti omosessuali del rapper Eminem in un'altra seguitissima intervista in diretta. Ma non c'è nemmeno il tempo di festeggiare col produttore e amico Aaron Rappaport, che si prospetta un'incredibile puntata con un insospettabile fan della trasmissione: il leader supremo della Corea del NordKim Jong-un. Contatti con la responsabile della propaganda, Sook Yung Park, confermano la passione dell' Amato Leader per alcuni programmi TV americani tra i quali, appunto, il loro talk show, con una sincera ammirazione per i modi del conduttore Dave Skylark. Ovviamente l'intervista dovrà essere condotta in una località segreta del loro paese e le domande dovranno essere rigorosamente quelle del copione al quale attenersi, pe…

I cavalieri dalle lunghe ombre

Immagine
L a fine della Guerra di Secessione vede sette fratelli di tre famiglie diverse del sud, darsi al banditismo, diventando famosi come la banda di Jesse James. Jesse e Frank James, Cole, Bob e Jim Younger con Ed e Clell Miller, assaltarono la banca di Gallatin dove Ed uccise senza ragione il cassiere, scatenando una reazione che portò al ferimento di Jesse. Da quel momento venne estromesso dalla banda perché testa calda e impulsivo. Gli altri continuarono con profitto ad assaltare banche, diligenze e anche treni, riscuotendo fama e ricchezza, oltre al rispetto della gente del Missouri che li vedeva come eroi. Ma le loro imprese hanno messo in moto l'Agenzia Pinkerton che manda sulle loro tracce l'agente Rixley che ben presto si trova di fronte a un muro di omertà e diffidenza. Quando i suoi uomini uccidono involontariamente il giovane e minorato fratello dei James nel tentativo di entrare a casa loro, ecco scatenarsi una faida che vede la banda giustiziare diversi membri della s…

Dieci piccoli indiani

Immagine
D ieci persone di diversa estrazione sociale e dai mestieri o professioni svariate, vengono invitati in una villa in montagna da un misterioso Mr. Owen. Otto di loro sono ospiti mentre due, Mr. e Mrs.Grohmann, sono domestici assunti tramite un'agenzia e nessuno di loro ha mai visto o conosciuto di persona il misterioso ospite. La villa è raggiungibile solo con un’ ardita teleferica ed è circondata da spesse e bianche coltri di neve. A cena gli invitati vengono informati da un magnetofono azionato da Grohmann, secondo precise istruzioni scritte ricevute all'atto dell'assunzione, che sono lì per pagare i propri delitti, che ognuno apprende sbigottito da quel nastro, in breve tempo scoperto e spento. Uno strano vassoio con 10 piccoli indiani sembra essere stato messo lì per raffigurarli e uno di loro, Mike Raven, un giovane cantante sembra conoscere una filastrocca ad esso collegata e che prevede in sequenza la morte di tutti e dieci. Macabro senza dubbio e il giovane è il pr…

Ursus

Immagine
Ursus prode comandante, di ritorno dalla guerra scopre che la sua fidanzata Attea è stata rapita da due uomini che le hanno ucciso il padre, il famoso scultore Clio, che vanamente aveva cercato di fermarli. A dargli le informazioni è stata Doreide, una sua amica di infanzia che, ridotta in schiavitù è costretta a badare le pecore di Setas. Costui la fece pure punire per una mancanza e un colpo alla testa le fece perdere l'uso della vista. Ma è in grado di riconoscere le voci dei due uomini che rapirono Attea. Ursus libera la ragazza, pagandone il compenso a Setas, suo amico un tempo ed oggi tra le persone più potenti del posto, che vanamente oppone resistenza con i suoi uomini vista la forza di Ursus. Le indagini portano ben presto ad una setta dedita al culto di una crudele dea che esige sacrifici di giovani vergini. C'è anche Setas tra gli adepti ed è stato proprio lui a far rapire Attea scatenando la furia di Ursus che dopo aver battuto i suoi uomini, lo cattura e costringe…

Totò nella luna

Immagine
Il fatto cominciò alla base di lancio di Cape Canaveral, in un'alba livida di ... dopodomani ... Un missile lanciato in orbita viene deviato da una misteriosa intelligenza aliena di esseri chiamati Anellidiextraterrestri, che mandando fuori rotta il razzo, diretto pericolosamente verso Roma, rendono necessaria la sua distruzione prima dell'impatto con la capitale italiana. Il frastuono sveglia di soprassalto Pasquale, editore di riviste scandalistiche popolari, che urla la sua rabbia e il suo disappunto, "Un razzo! Ma vi sembra il caso di razzolare a quest'ora?",  spaventato anche dal fatto che improvvisamente "la guerra fredda è diventata calda". Al contrario il suo fattorino Achille è super felice che col suo cannocchiale ha potuto vedere l'esplosione del missile. Lui è appassionato di fantascienza e ha già scritto una storia che vorrebbe veder pubblicata sulla rivista Soubrette del cavaliere che ovviamente è contrarissimo, oltre al fatto che non …

Lock & Stock - Pazzi scatenati

Immagine
U n quartetto di svitati ragazzotti londinesi dediti per lo più a rivendere per strada mercanzia rubata di poco conto, decide che è l'ora di provare il colpo grosso. Eddie è veramente bravo con le carte e convince Bacon, Tom e Soap di mettere ciascuno la sua parte per arrivare a 100 mila sterle (sterline) ed essere ammessi al tavolo da poker del boss Harry "l'accetta", gangster e re del porno nel quartiere. Deve il suo nomignolo al fatto che fa fuori le sue vittime con l'accetta e quindi è meglio non farlo arrabbiare. Il suo più fidato scagnozzo è Barry, detto il battista perché immerge la testa delle sue vittime finché non pagano o tirano le cuoia. Altre volte si diletta a tagliare dita, una per ogni giorno di ritardo, dipende da come si sveglia questo tizio che assomiglia più ad un armadio che a un essere umano. Quindi non c'è da scherzare con Harry che ha anche un esattore, nel caso falliscano i precedenti metodi, nella persona di Big Chris che col figlio…

Il matrimonio

Immagine
T ratto da commedie teatrali di Anton Cechov: Una domanda di matrimonio, L'orso e Le nozze, il film le mescola tutte con tema centrale il matrimonio con tutte le insidie o delizie che può comportare. Ecco allora che assistiamo a tutta una serie di approcci e preparativi a quello che è l'evento che poi ti cambia la vita. E siccome esempi in negativo ne esistono tanti, Ivan Vassilievic Lomov è piuttosto restio a chiedere la mano alla bella Natalia Stefanovna Chubukova, figlia del medico del paese che lo cura fin da quand'era bambino a causa di una pericolosa meningite. La ragazza, indaffarata a gestire le tante terre di proprietà, cosa che il padre medico si guarda bene dal fare, sogna di sposarsi e Ivan, che conosce da sempre, è l'uomo giusto, o forse l'unico reperibile nei paraggi o anche l'ultimo treno che passa dalla sua stazione. Fatto sta che nonostante l'ipocondria di lui e il caratterino indocile di lei, si sposeranno e andranno a loro volta al ricevi…

Arrangiatevi

Immagine
S tanchi della convivenza nella stessa dimora con profughi istriani, i coniugi  Armentano desiderano ardentemente cambiare aria e soprattutto casa. Tutto era cominciato una decina di anni prima, nell'immediato dopoguerra dove c'erano soltanto macerie e le poche case a disposizione, venivano consegnate anche a più famiglie insieme, specie se erano capienti. A Peppino, callista di professione, era capitato un appartamento da condividere con una famiglia di profughi istriani, che in pochi anni aveva messo insieme una squadra di figlioli tale da aver superato di numero la sua, rimasta a sette sin dall'inizio. Con lui sua moglie Maria, le figlie Berta e Bianca, suo figlio Nicola che fa il servizio militare, l'altro maschio Salvatore che è in seminario e infine il nonno Illuminato, suocero di Peppino che tutto sommato non è dispiaciuto di quella vita, potendo punzecchiare a piacere il vecchio istriano col quale ha un rapporto litigarello ma in fondo bonario. Peppino messo al…

Intrigo internazionale

Immagine
Roger O. Thornhill, agiato agente pubblicitario viene scambiato per George Kaplan da due loschi individui e sotto la minaccia delle armi, viene condotto nella sontuosa villa del sig. Townsend, dove questi tenta di interrogarlo, non rendendosi conto dello sbaglio di persona e attribuendo a  Thornhill un patetico tentativo di nascondere la sua identità. Per questo ordina ai suoi di farlo sbronzare e metterlo al volante per farlo sfracellare da uno dei tanti strapiombi sui quali corre la tortuosa strada che conduce alla villa. Con molta fortuna riesce tuttavia a cavarsela grazie anche alla polizia stradale, che accortasi del suo modo di guidare, gli è piombata alle calcagna, col risultato di arresto per guida in stato di ubriachezza su di un auto per di più risultata rubata. Prova a spiegare tutto ma ovviamente nessuno gli crede, anche perché accompagnato l'indomani sul posto dagli agenti e dal suo avvocato, viene fatto passare per alticcio la sera dell'incidente dalla signora To…

The Sweeney

Immagine
Sweeney è il nome di una squadra speciale della polizia londinese diretta dal corpulento e risoluto Jack, per gli amici, Reganper chi non lo conosce. Ai suoi ordini un gruppo di agenti capaci e coesi, tra i quali si distingue per coraggio e sprezzo del pericolo George Carter, un giovane che da teppistello, grazie a Regan, è passato con profitto e soddisfazione dall'altra parte della barricata. Con loro Nancy che se la fa con Regan nonostante sia sposata con Ivan Lewis, un alto funzionario della polizia, col quale ogni rapporto si è congelato da tempo. Costui, forse per questo motivo, sta tenendo d'occhio la squadra con l'intenzione di scioglierla a causa di continue denunce circa i metodi poco ortodossi con i quali Regan dà la caccia ai criminali. Lui è tipo risoluto e tutt'altro facile a farsi intimidire e tra i due non corre certo buon sangue e quando Regan viene violentemente rimproverato da Lewis per un arresto sbagliato, questi non esita ad attaccarlo al muro con …

Il ladro di Damasco

Immagine
Jesel e Tisba sono due abili ladri e truffatori nella Siria dominata dai Romani. Il Console Tibullo mantiene l'ordine senza particolari difficoltà, coadiuvato dal bieco e ricco Mannaen che spinge per diventare Re col consenso dei Romani. Ma Uria, un fiero patriota, trama per scacciare i Romani dalla Siria senza tuttavia riuscire a coinvolgere nella lotta Jesel, le cui capacità sarebbero utilissime alla causa, in quanto il giovane ama la vita che fa e per lui in fondo son tutti uguali con buoni e cattivi da ambo le parti. Ma quando il lercio Mannaen, come lui lo definisce, mette gli occhi su Miriam, la figlia di un vasaio della quale si è invaghito, non esita a entrare in azione. Quando la ragazza viene rapita dai Romani, lui e Tisba con un piano ardito riescono a introdursi a palazzo come acrobati e la liberano creando notevole scompiglio. Mannaen tenta il doppio gioco e inganna Uria circa le sue vere intenzioni di unirsi alla lotta di liberazione, allo scopo di tradirlo e consegn…

Mauro c'ha da fare

Immagine
Dal 18 giugno al Cinema Filmstudio Roma  "Mauro c'ha da fare",
lungometraggio di Alessandro di Robilant, l'unico film girato in Sicilia che non parla di mafia

Sarà in programmazione al Filmstudio di Roma (via degli Orti d’Alibert, 1/c) a partire dal 18 giugno prossimo “Mauro c’ha da fare”, lungometraggio diretto da Alessandro di Robilant (Il Giudice ragazzino, Per sempre, MarPiccolo), l’unico film girato in Sicilia che non parla di mafia. Il film, dopo essere uscito in diverse sale siciliane e in attesa di uscire nelle città capozona,  approda a Roma e il cast sarà in sala il 18 giugno alla proiezione delle 20.30.
Prodotto da 095mm, sceneggiato dal regista con Alessandro Marinaro, il film racconta la storia di Mauro Magazzino, trentenne con due lauree e nessuna possibilità di futuro nel piccolo paese del sud Italia in cui vive. Frustrato dall'impossibilità di utilizzare il proprio talento, diventa preda della sua stessa intelligenza, che si aggroviglia su se stessa,…