Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2014

Il grande duello

Immagine
Philipp Wermeer è un giovane accusato dell'omicidio di Samuel Saxon, un potente signorotto temuto  e conosciuto da tutti come il Patriarca. Anche suo padre è stato ucciso dai Saxon per estorcergli l'ubicazione di una miniera d'oro da lui trovata, per questo dopo averlo fatto condannare da un giudice corrotto, gli hanno messo alle calcagna una masnada di cacciatori di taglie allo scopo di catturarlo e nella speranza di metter le mani sull'oro. Ma Clayton, lo sceriffo di Jefferson, conosce la verità e per essersi opposto alla condanna di un giovane innocente, è stato rimosso dal suo incarico. Intende per questo salvarlo e dimostrare la sua innocenza, anche se il ragazzo è veloce con la pistola ed estremamente agile, tale da cavarsela bene da solo, sfuggendo a ripetuti tentativi di cattura. Tuttavia sarà Clayton a confessare di aver ucciso il Patriarca, unico mezzo in quel posto ormai senza legge, per fare giustizia dell'assassinio del padre di Philipp. Non resta che …

Pacific Rim

Immagine
G iganteschi mostri alieni sono emersi all'improvviso da una breccia apertasi in fondo al Pacifico. Chiamati  Kaiju col termine giapponese che indica una strana bestia, sono stati combattuti invano con le armi tradizionali fin quando tutti i governi del mondo hanno deciso di lottare insieme, mettendo da parte tutte le divergenze per far fronte comune con una minaccia che ha mietuto innumerevoli vittime e devastato l'intero pianeta. Questa collaborazione ha portato alla costruzione di enormi robot da combattimento che nel tempo hanno iniziato a dare buoni risultati. Guidati da due piloti collegati tra loro da una rete neurale che unisce le loro menti, hanno nomi diversi ma tutti riconducibili al termine Jaeger, dal tedesco cacciatore.  Ma la continua evoluzione della specie aliena, sta mettendo in campo mostri sempre più enormi e dotati di nuovi poteri tali da contrastare e superare gli Jaeger. L'unica speranza è quella di tentare lo sgancio di una potentissima testata nucl…

Il vagabondo

Immagine
A ppostato fuori dai bar, il nostro si guadagna da vivere suonando un violino, ma gli affari non vanno bene e la concorrenza è tanta. Al punto che da solo deve fronteggiare un'intera orchestrina che come lui strimpella ed attenta alle orecchie dei malcapitati clienti di un bar. La guerra tra loro è inevitabile. Una guerra tra poveri che neanche l'astuzia dell'omino può sperare di vincere contro forze così preponderanti. Ma può aiutarlo di sicuro a cavarsi d'impaccio e seminare gli arrabbiati rivali. Vagando per i campi, capita in un accampamento zingaro dove una giovane viene maltrattata da una vecchia megera e picchiata da un violento uomo. Costretta in schiavitù, la poverina riceve un insperato aiuto dal buffo omino che non solo evita i tanti colpi che gli vengono portati dal corpulento omaccione, ma addirittura riesce con un robusto randello e spericolate arrampicate sugli alberi, ad addormentarli quel tanto che basta per fuggire con la ragazza rubando il loro carro…

Alex Cross - La memoria del killer

Immagine
Profiler è colui che attraverso gli indizi riesce a stilare un profilo psicologico del criminale. Il dottor Alex Cross, della polizia di Detroit, è un esperto nel campo ed ha talmente tanta esperienza che gli basta un rapido sopralluogo sulla scena del delitto per avere un'idea netta del suo autore. Con i suoi colleghi Tommy Kane, col quale è addirittura cresciuto insieme da bambino, e Monica Ashe forma una squadra affiatata delle migliori nel corpo di polizia. Stanno indagando su un pericoloso criminale che ha brutalmente ucciso una facoltosa donna d'affari e i suoi uomini di scorta, quando l'intuito eccezionale di Alex lo porta ad intuire che il prossimo bersaglio del killer è un altro socio in affari della donna e si precipita nel suo ufficio dove in effetti il killer sta per entrare in azione. Ha appena sopraffatto le guardie, ma il terzetto di agenti lo mette in fuga ferendolo ad una spalla. Appare certo che il killer stia cercando di arrivare a Leon Mercier, ricchiss…