Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2013

LUX FILM DAYS a ROMA PREMIO LUX 2013

Immagine
PREMIO LUX 2013 LUX FILM DAYS a ROMA
Evento del Parlamento Europeo realizzato in collaborazione con il MedFilm Festival
CASA DEL CINEMA - 13 e 14 dicembre
e SALA DELLE BANDIERE - 13 dicembre (Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento Europeo)

Tre i film che concorrono al Premio Lux 2013,
tra cui  Miele, di Valeria Golino


Riflettori accesi a Roma sull’Europa del Cinema e l’Europa dei Diritti con i LUX FILM DAYS: l’Ufficio d’Informazione in Italia del Parlamento Europeo annuncia infatti la proiezione del film vincitore del Premio LUX2013,riconoscimento dedicato alla promozione e diffusione delle coproduzioni europee all’interno dell’Unione. Tre i film in gara, tra cui Miele, diValeria Golino, interpretato da Jasmine Trinca.Il film verrà presentato, insieme agli altri due finalisti, nell’ambito dei LUX FILM DAYS a Roma, iniziativa realizzata in collaborazione con il MedFilm festival, che si terrà il 13 e 14dicembre alla Casa del Cinema con le proiezioni del film vincitore e dei 2 finalisti. …

Tomahawk - Scure di guerra

Immagine
Jim Bridger cacciatore di pelli è molto stimato dagli indiani coi quali tratta commerci insieme con l'amico Sol Beckworth ed è chiamato da loro Tomahawk. E' stato sposato con una Cheyenne trucidata in sua assenza col figlioletto piccolo nel massacro perpetrato da John Chivington, un falso predicatore soprannominato in seguito "il macellaio di Sand Creek", che con i suoi Volontari del Colorado, intendeva pulire tutto il territorio americano dei nativi e col beneplacito delle autorità politiche e militari. Da allora le cose sono cambiate e oggi si tenta di allacciare accordi di pace con le tribù Sioux anche se i presupposti non sono dei più favorevoli. L'esercito ha già costruito un forte nei territori di Nuvola Rossa e pretende il passaggio dei carri dei coloni senza che questi subiscano attacchi. Gli indiani sono preoccupati per la fuga dei bisonti, unica fonte del loro sostentamento, a causa del transito continuo di tutti quei convogli e lo stesso Jim ha traccia…

Il seduttore

Immagine
F orse non è il più coinvolgente dei film interpretati da Alberto Sordi in gioventù, ma senz'altro diverte e il personaggio del Don Giovanni fedifrago, imbroglione e pasticcione gli si addice alla perfezione. Con maestria e straordinarie doti comiche, si cala nel personaggio con leggerezza e sapiente ironia, mostrandoci un uomo vero del suo tempo con le sue debolezze, aspirazioni e appetiti sessuali, in un periodo piuttosto puritano, dove la figura del prete monsignore è ancora dominante e capace di garantire posti di lavoro, come avvenuto per Alberto assunto da un'importante compagnia di assicurazioni romana. Ne esce un ritratto di una società del dopo guerra che col benessere in espansione, sta modificando i propri costumi. Si accenna, di passaggio, addirittura al divorzio, cosa all'epoca già in vigore in Francia e con molti contrasti introdotto da noi solo nel 1970, ovvero 16 anni dopo l'uscita di questo film. E' Norma, sua moglie, che gestisce con la madre una …

Sella d'argento

Immagine
Roy Blood ha visto il padre ucciso sotto i suoi occhi da un pistolero del possidente Barrett e nonostante fosse ancora un bambino, non ha esitato a uccidere l'assassino quando stava per montare in sella e ripartire. Una preziosa e intarsiata sella d'argento che oggi è diventata il suo temuto nomignolo. Dove passa lui resta una scia di morte e per ironia della sorte la sua strada si incrocia con quella del piccolo Thomas Barrett jr., figlio dell'odiato latifondista che gli ha distrutto la vita. Il ragazzino ormai orfano, è in grave pericolo e sta per essere eliminato da qualcuno che vuol impadronirsi dei suoi averi. E chi meglio di Roy, da tutti conosciuto per il suo odio nei confronti della famiglia Barrett, può essere incolpato della sua morte. Per questo è stato attirato in una trappola allo scopo di incastrarlo, ma lui non solo salva il giovane ma se ne affeziona, conquistato dalla sua gentilezza e bontà e comprende che non potrà mai essere oggetto della sua vendetta e …

Gli avvoltoi hanno fame

Immagine
W estern scanzonato a cavallo tra commedia e solida rappresentazione di genere, dove il duro dal cuore tenero Clint Eastwood lascia spesso il ruolo da protagonista nelle mani o meglio panni della straordinaria Shirley MacLaine, una improbabile suora che conferma il detto popolare che "l'abito non fa il monaco" e in questo caso la monaca per l'appunto. Lei è stata salvata da Hogan nel mezzo di un tentativo di stupro da parte di tre balordi nell'infuocato deserto messicano e come non bastasse, è ricercata dalla cavalleria francese come cospiratrice a fianco dei ribelli Juaristi. Guarda caso anche Hogan, mercenario texano, è diretto nel covo dei ribelli con i quali ha stretto un accordo di collaborazione, che prevede la presa di un fortino francese di importanza strategica e ricavato in un vecchio monastero di frati, in cambio del denaro ivi custodito nella cassaforte. Pertanto le loro strade si uniscono per portare a termine il piano che lungo il percorso, prevede …

Tutti i premi della II edizione del San Marino Film Festival

Immagine
Tutti i premi della seconda edizione del
SAN MARINO FILM FESTIVAL
II edizione
Entrata gratuita

REPUBBLICA DI SAN MARINO

16-23 NOVEMBRE 2013
Si è chiusa con un grande successo e un incremento sostanziale di pubblico rispetto allo scorso anno, oltre 6 mila le presenze (di cui 2 mila studenti delle scuole superiori di Rimini, San Marino, Riccione, Sant’Arcangelo e Savignano) la seconda edizione delSan Marino Film Festival, che si è tenuto presso il Palazzo del Cinema del Palace Hotel nella Repubblica di San Marino a partire dal 16 novembre scorso. Con la Presidenza diRoberto Valducci, la direzione artistica diRomeo Contee le pubbliche relazioni curate daIsabella Baudo,  il San Marino Film Festival, con la formula a ingresso gratuito, ha ospitato una vera e propria parata di stelle. Le serate del festival sono state presentate daRaffaele Romano, che è stato coadiuvato sul palco in alcune serate dall’attriceSonia Grassie per la serata finale dalla giornalistaClaudia Catalli.
Nella conferenza stam…

A 007, dalla Russia con amore

Immagine
James Bond, il formidabile Agente 007 britannico è attirato in una trappola dalla misteriosa e potente organizzazione criminale nota col nome di Spectre. Lo scopo è quello di mettere contro Russia e Occidente per approfittare della situazione nello scenario dei delicati equilibri tra i due mondi. Con l'aiuto di Rosa Klebb ex alto esponente dei servizi segreti russi, espatriata dal suo paese nel più assoluto riserbo delle autorità russe, dell'abile scacchista Kronsteen e di Grant, un sicario violento e senza scrupoli, la Spectre intende far rubare un nuovissimo decodificatore di messaggi, il Lektor, da James Bond affiancandogli l'ignara Tatiana Romanova, agente russa in forza presso l'ambasciata di Istanbul. Lei, all'oscuro del tradimento della Klebb, ubbidisce ai suoi ordini e come previsto dal diabolico piano, si mette in contatto con James Bond, noto per il suo debole con le belle donne, per coinvolgerlo nel furto del sofisticato congegno che lei stessa sta usand…

Sfida oltre il fiume rosso

Immagine
A ll'insegna della tradizione, Richard Thorpe, uno dei più prolifici registi di Hollywood, dirige con mano sicura questo western affidando il ruolo di interprete a Glenn Ford, che al pari del mito John Wayne, sembra disporre di un solo vestito quando gira nei panni del cow-boy. Qui, affiancato dalla bellissima Angie Dickinson, Lisa, tenutaria di un saloon - bordello, è lo sceriffo Dan Blaine, velocissimo con la colt e con un passato da ex rapinatore e galeotto. La prigione gli ha messo la testa a posto e dal giovane scapestrato che era, oggi mantiene l'ordine e la legge vivendo more-uxorio con Lisa e sbrigando quel poco lavoro che un buco di paese come Suwora gli richiede. Ogni tanto qualche pistolero da strapazzo o indiano ubriaco riceve le sue cure e tutto sembra filare serenamente. Fin quando giunge sul posto Lot McGuire, un pistolero che intende misurarsi con lui per stabilire chi dei due sia più veloce. Per Blaine è una storia vecchia e che puntualmente si ripete, ma stav…

Johnny West il mancino

Immagine
Johnny West, pistolero mezzo sangue, noto anche come Johnny Cherokee, abilissimo nell'estrarre la pistola con la mano sinistra è incolpato ingiustamente di una rapina ai danni di una banca e messo in carcere in attesa di processo. In realtà nel paese spadroneggia la banda dei fratelli Jefferson che dietro il paravento della Monrose, una società con fini caritatevoli, sta depredando proprietà minerarie costringendo i malcapitati a cederne il possesso con un testamento in apparenza volontario a favore della loro compagnia. Johnny è l'unico che può contrastarli e per questo è stato incastrato con un'accusa di omicidio e rapina da loro stessi eseguiti. Grazie alla collaborazione di un simpatico terzetto di venditori ambulanti, riuscirà a dimostrare la propria innocenza e regolare i conti con i Jefferson in un finale altamente pirotecnico.
Stavolta Gianfranco Parolini mette insieme un prodotto con tutti gli ingredienti giusti ad iniziare dalla polvere dei favolosi esterni spagn…

Sherlock Holmes - Gioco di ombre

Immagine
Correva l'anno 1891 e nubi temporalesche si aggiravano per l'Europa. Francia e Germania erano pronte ad azzannarsi come risultato di una serie di attentati. Per alcuni erano stati i nazionalisti, per altri gli anarchici, ma come al solito Sherlock Holmes aveva tutta un'altra teoria. Una fitta ragnatela di eventi susseguitisi in giro per il mondo e meticolosamente studiati e valutati dalla sua eccezionale capacità analitica e che avevano un filo conduttore comune che portava inesorabilmente al suo mortale nemico: il Prof. James Moriarty. Il suo antagonista per eccellenza e la sua nemesi, colui al quale rivolgersi con ammirazione come se vedesse riflesso in uno specchio il suo lato oscuro: "Il mio orrore per i suoi crimini è uguagliato solo dall'ammirazione della sua perizia per realizzarli." E in questo delicato scenario di fragili equilibri che rischiano di coinvolgere in una guerra totale le superpotenze europee, Moriarty ne sta per trarre lucrosi vantaggi e…

Ringo e Gringo contro tutti

Immagine
C ol tempo si rivaluta tutto e anche questa modesta commediola di Bruno Corbucci può essere guardata oggi con occhio particolarmente indulgente e soprattutto con la mente a quegli anni dove un prodotto simile trovava consenso nel pubblico. Magari in provincia, dove per vedere un film di successo, il cosiddetto filmone, dovevi prima sorbirti dal distributore pellicole anche peggiori di queste e tutte in genere apprezzate visto che non c'era altro in giro. La storiella credo dovesse reggersi sulla comicità della coppia Vianello - Buzzanca, che le battute scontate, le poche scene  movimentate e degne di nota di una trama fin troppo semplice, fa naufragare in un minestrone di ovvietà, mantenendo però intatta tutta la simpatia nei loro confronti, che in fondo sono gli unici a rimanere a galla, in virtù di doti singole indiscutibili. Loro sono due sudisti che a otto anni dalla fine delle ostilità, ignari e pervicaci, continuano a mandare avanti il forte da dove è partito l'esercito …

Looper

Immagine
C osa faremmo se ci trovassimo di fronte a noi stessi con trent'anni di esperienza vissuta in più? Ovvero se dal futuro tornassimo invecchiati per confrontarci col presente in modo da evitare gli sbagli che commetteremo in quel lasso di tempo. Affascinante e pretestuoso allo stesso tempo questo film di Rian Johnson, zeppo anche di implicazioni filosofiche che si infrangono tuttavia in un contesto piuttosto debole che mescola i viaggi nel tempo col libero arbitrio senza curarsi degli effetti di quest'ultimo come spesso affrontato in altri film del genere. Ovvero Joe di fronte ad una realtà futura che un Joe vecchio gli prospetta, decide di togliersi la vita e di far scorrere i titoli di coda, mentre lo spettatore si domanda come abbia potuto vivere trent'anni più a lungo il Joe vecchio se quello giovane ha chiuso con la sua. Misteri di un film che aldilà degli interpreti bravissimi e di qualche atmosfera futuribile, lascia piuttosto perplessi. Del resto tutto l'impiant…

La furia di Ercole

Immagine
Gianfranco Parolini, che ne cura anche soggetto e sceneggiatura, gira questo capitolo sulle gesta dell'eroe mitologico interamente nell'attuale Croazia, avvalendosi di molti caratteristi e soprattutto ragazze locali e affidando il ruolo di Ercole a Brad Harris. Ma la notizia, o se vogliamo la sorpresa, è tutta nel nome di Serge Gainsbourg più noto come cantautore e musicista famosissimo negli anni '60 e che presta il suo volto e fisico al cattivo Menisto, risultando assolutamente e straordinariamente efficace nel ruolo. Lui è il perfido consigliere della Regina Cnidia che alla morte del Re Nisia è salita sul trono di Arpad. In realtà Menisto vuol farla assassinare addossandone la colpa ai ribelli guidati da Eridione, la cui figlia Daria, ancella della regina ne è una valida collaboratrice informandolo tempestivamente sulle intenzioni del bieco consigliere. Per giunta a rovinare i piani di Menisto e dei suoi violenti mercenari, giunge in città Ercole, vecchio amico del Re e…